Wednesday, November 28, 2012

24

Carpenè Malvolti: oltre 140 anni di unicità e distinzione.

Posted in
Buongiorno ragazze!

Qualche giorno fà ho ricevuto numerosi pacchetti, tra questi uno ricco di elegantissime bottiglie di vini spumanti Carpenè Malvolti.


Con questo post sono quindi lieta annunciarvi la mia collaborazione con il marchio.

Prima di svelarvi i prodotti ricevuti scopriamo insieme chi è Carpenè Malvolti..

..attraverso un testo tratto dalla sezione "Carpenè Malvolti" del sito ufficiale..


CARPENE' MALVOLTI: DA OLTRE 140 ANNI

Carpenè: l'altra qualità

"Passione e tradizione, sobrietà e cultura di ricerca, amore per il territorio e innovazione, semplice eleganza e solarità italiana, questi i valori tramandati di padre in figlio per oltre 140 anni: questa è Carpenè Malvolti.
Un sogno divenuto per la famiglia una missione: quella di produrre ogni vendemmia vini e spumanti di alta qualità."
Etile Carpené

Oltre 10 anni di unicità e distinzione

Passione e tradizione, ricerca e innovazione tramandati di padre in figlio per oltre 140 anni: questa è la Carpenè Malvolti, prima a spumantizzare il Presecco ci qualità ed ancora oggi "Azienda di marca" leader in Italia e in diversi mercati nel mondo.
Natala nel 1869 dal sogno di Antonio Carpenè di produrre un vino spumeggiante con le uve raccolte sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene, un sogno divenuto una missione: quella di produrre in ogni vendemmia vini spumanti di alta qualità, che ancora oggi continua ad avverarsi giorno dopo giorno.

1868-1877 

Antonio Carpenè, assieme ai soci Caccianiga, Malvolti e Vianello, fondò nel 1868 la "Società Enologica", che ben presto si trasformò in Carpenè-Malvolti per rinuncia di Caccianiga e Vianello. Ad Antonio Carpenè, scienziato chimico ed enologo laureato all’Università di Pavia nel 1864, va il merito di aver introdotto per primo , insieme a Gancia , il metodo “Champenoise”, in Italia. Nel 1877, Antonio Carpenè, uomo di scienza e di cultura, insieme all'amico Cerletti fondò la prima Scuola Enologica in Italia a Conegliano, una sorta di Ateneo del vino. Negli anni la Scuola Enologica si è specializzata come Istituto Tecnico, Agrario e Professionale, oltre che Università con Laurea in Scienze Viticole ed Enologiche.

1878 - 1887  

Antonio Carpenè iniziò la produzione di vino spumante seguendo il procedimento di spumantizzazione detto allora Tradizionale Champenois, oggi classico o tradizionale utilizzando principalmente i Pinot del Trentino. La denominazione utilizzata per il prodotto era “Champagne Italiano”. Dal 1878 viene messa in funzione una Distilleria a vapore per la produzione di Grappa finissima invecchiata e Brandy con denominazione Cognac.

1888 - 1897 

Antonio aprí una filiale a Monaco di Baviera diretta dal figlio Etile ; continuarono le ricerche, molti gli scritti sulla viticoltura già dati alle stampe, nel 1888 giunse ad occuparsi  del perfezionamento di vagoni ferroviari per il trasporto dei vini. Intanto Etile, sestogenito di Antonio, continuava la tradizione paterna nella produzione e nella cultura del vino. E’ il 1894 quando Etile Carpenè iniziò la prima comunicazione di “propaganda” nel mondo del vino come riportato nella rivista ‘L’illustrazione italiana’.

1898 - 1907  

Nel 1899 Antonio Carpenè, contrasse una grave forma di atassia locomotrice e si spense il 23 marzo 1902. Il figlio Etile Senior prese le redini dell’azienda migliorando i metodi di produzione ed anche l’organizzazione delle vendite nel Triveneto. Con lui iniziarono anche le prime campagne di pubblicità , sulla stampa dell’epoca.

1908-1917

A seguito della morte del padre Antonio, Etile senior chiuse lo stabilimento di Monaco. Nel corso della grande guerra, Conegliano divenne caposaldo delle truppe austriache e le artiglierie italiane dislocate sul Piave distrussero completamente lo stabilimento. Etile Carpenè riuscì a mantenere in essere l’attività aziendale anche se fra tante difficoltà confidando nella ripresa del dopoguerra che si è poi effettivamente avverata.

1918-1927 

Dalla distruzione della Grande Guerra, Etile Carpenè era riuscito a portare in salvo solamente il microscopio del padre come simbolo di continuità. Forte di quanto raggiunto fino ad allora, iniziò, quasi dalle fondamenta, la ricostruzione dell'Azienda Carpenè Malvolti. Pioniere nella comunicazione pubblicitaria nel settore vinicolo, con modalità del tutto innovative, già nel 1921 fu tra i precursori dell’utilizzo di un testimonial per la campagna pubblicitaria realizzata con il Grafico Sandro Bidasio degli Uberti, in arte SABI. Nel 1924 la Carpenè Malvolti realizzò la prima etichetta per il vino Prosecco dando esplicita indicazione di vitigno collegato al territorio di Conegliano riportando il nome “Prosecco amabile dei Colli di Conegliano”, anticipando così di quasi un secolo l’attuale valorizzazione dei vitigni autoctoni. La stampa fu curata dalla Stamperia di Luigi Zoppelli.

1928-1937 

Antonio Carpenè jr., nato nel 1913, figlio di Etile Senior, laureatosi a pieni voti in Scienze Agrarie all’Università di Bologna, negli anni 1934/1936 affermò per primo che il sistema Charmat, opportunamente modificato, era il più indicato per le caratteristiche di aroma e finezza di alcuni vini italiani quali il Moscato d'Asti e il Prosecco. E’ di quel periodo la nascita della prima bottiglia di fantasia “a forma di zucchetta” per la Grappa invecchiata, con tappo tutolo di pannocchia applicato al collo della bottiglia che ottenne un successo di vendite a livello nazionale.

1938- 1947

Nel 1944 i bombardamenti danneggiarono nuovamente lo stabilimento della Carpenè Malvolti. Ad Antonio Carpenè jr., spettò il compito della ricostruzione dell’azienda di famiglia, dopo la seconda guerra mondiale. I suoi meriti nel campo enologico e spumantistico testimoniati dal Premio ‘Arturo Marescalchi' nel 1981, dalla Laurea Honoris Causa conferita dall’università di Padova nel 2009, sono stati lo studio sistematico della tecnologia degli Spumanti italiani, l’importante contributo al rilancio, applicando le ultime conoscenze della microbiologia, del metodo classico ˜Champenoise', e nel campo della spumantizzazione "a fermentazione naturale" , egli ha introdotto un elevato numero di varianti, realizzando diverse attrezzature di nuova concezione e pubblicandone i risultati.Risale al 1946 l’iscrizione della Carpenè Malvolti alla Confindustria.

1948 - 1957

Approfittando dello spirito di fiducia e ricostruzione dell’economia Italiana del dopoguerra, sotto la direzione di Antonio Carpenè jr venne impostata una illuminata strategia di sviluppo industriale e commerciale. Nell’arco del decennio venne rinnovata e rafforzata l’ Organizzazione di vendita a livello nazionale che acquisì all’azienda l’ assoluta leadership del mercato e grazie ai nascenti mezzi televisivi della neonata RAI , Antonio Carpenè jr. portò massicciamente in pubblicità il Prosecco di qualità con un impegno senza precedenti nel settore vinicolo, anche utilizzando la stampa quotidiana e periodica.

1958 - 1967

Unico sul mercato, il Carpenè dominava il settore del Prosecco con una presenza massiccia nei ristoranti più rinomati delle grandi città specialmente Milano e Roma. La pubblicità raggiunse anche “Carosello” divenendo una fra le marche più prestigiose e di eccellenza dello scenario spumantistico Italiano. Antonio Carpenè Jr. fondò l’Istituto del Metodo Classico con sede a Milano e partecipò alla costituzione della Denominazione di Origine Controllata per il Prosecco e alla fondazione del Consorzio di Tutela del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene.

1968 - 1977

Etile Carpenè jr., dopo la maturità scientifica conseguita a Berna ed il diploma di enologia ottenuto presso la celebre scuola nazionale di Bordeaux, si è laureato in chimica pura all'Università di Ferrara. Terminati gli studi, nel 1972 è entrato in azienda, collaborando con il padre Antonio jr. alla gestione dell'attività che passerà sotto la sua esclusiva responsabilità nel 1986 quando, nominato Presidente della Carpenè Malvolti, diventerà il principale artefice dello sviluppo economico e produttivo dell'azienda.

1978 - 1987

Etile Carpenè è un uomo moderno, attento non solo alla gestione della sua azienda , ma anche al contesto evolutivo economico e culturale del territorio di Conegliano e Valdobbiadene e, più in generale, della spumantistica Italiana. Sin dal 1987, ha contribuito  personalmente allo sviluppo del comparto vinicolo impegnandosi, in Federvini, prima ricoprendo l'incarico di consigliere e, dal 1991, assumendo il ruolo di Vice-presidente del sindacato nazionale "B" vini spumanti. In Carpenè Malvolti, in qualità di Presidente e Amministratore Delegato  ha provveduto a potenziare la distribuzione sul mercato italiano riorganizzando e rinnovando la Rete di vendita ottenendo l’allargamento della base distributiva sia nel canale Horeca che nella nascente Distribuzione Moderna dell’inizio anni ‘80 ed ha sostenuto l’immagine del marca con attraenti campagne pubblicitarie televisive e stampa.

1988 - 1997 

Dal 1992, Etile Carpenè continuando una tradizione di famiglia, è stato nominato Presidente dell'Istituto Italiano Spumante Metodo Classico, oggi denominato Istituto Talento Metodo Classico.
Cultore delle migliori tradizioni culinarie, è membro dell'Accademia della Vite e del Vino e Accademico della Cucina Italiana. Dal 1996,  Etile Carpenè, per rispondere all’accresciuta concorrenzialità al processo di globalizzazione del mercato e volendo continuare ad affermare e mantenere una posizione di leadership nella produzione del Prosecco Doc, ha dato inizio ad una nuova e coraggiosa strategia, scegliendo di essere affiancato da una struttura manageriale.

1998 - 2007 

Dal 1998,guardando al futuro,  la strategia aziendale per rafforzare il marchio sul mercato nazionale ha portato la Carpenè Malvolti ad avvalersi, per il mercato Italiano, di un unico distributore molto qualificato. Sui mercati esteri è stata sviluppata la strategia dell' internazionalizzazione, sono stati ampliati i reparti industriali, sono state attivate sinergie e partnership importanti con i viticoltori per raggiungere obiettivi e risultati di leadership  in termini di efficienza e redditività. A partire dal 2000, è stato avviato un ambizioso progetto di Ricerca&Sviluppo per nuovi Spumanti da offrire alle nuove generazioni e, dal 2005, è nata l’Arte Spumantistica di Carpenè Malvolti che è frutto di un percorso di ricerca condotto dal “Collegio enologi” della Casa finalizzato a  produrre ogni anno un nuovo spumante con il Metodo Charmat, metodo che grazie ad Antonio Carpenè Senior ed Antonio Junior è stato messo a punto negli anni arricchendosi di esperienza fino a potersi chiamare Metodo Carpenè.

2008 - 20.... 

Premi e riconoscimenti ricevuti in modo copioso in tutti i più prestigiosi concorsi internazionali, spingono Etile Carpenè a continuare nel segno dell’innovazione e della ricerca, nel rispetto di una tradizione di famiglia volta a fare dello sviluppo aziendale un elemento di crescita per tutto il territorio di Conegliano e Valdobbiadene.
Dal 1 aprile 2010 è entrata in vigore una modifica epocale che porta la zona storica, in cui Carpenè ha sempre lavorato a fianco dei viticoltori, a ricevere il riconoscimento della DOCG, Denominazione di Origine Controllata e Garantita,  accrescendo il valore di quel vino voluto dal fondatore  Antonio Carpenè, al quale la Carpenè Malvolti ha lavorato giorno dopo giorno con professionalità e maestria fino a divenire l’ambasciatore italiano del bere giovane in Italia e all’estero. Dal 2010 Carpenè Malvolti, per affrontare le sfide del futuro, di un mercato sempre più esigente, ha scelto di essere affiancata nella distribuzione per il mercato Italiano dal Gruppo Italiano Vini.

Testi tratti dalla sezione "Da oltre 140 anni" del sito ufficiale.

Conegliano Follina

Carpené Malvolti nasce ne 1868 a Conegliano, nel cuore delle valli del Prosecco, dove tra scoscesi pendii si susseguono a perdita d'occhio filari di uva che vengono poi trasformati in Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e Prosecco DOC Treviso.

Conegliano Veneto


Conegliano Veneto, città del vino, situata a 40 km. a Nord di Venezia, ospita la sede principale, direzionale e produttiva dell'azienda. Qui avviene la produzione dei vini spumanti secondo il metodo Charmat e il  Metodo Classico, l'invecchiamento dei distillati nelle cantine e successivo imbottigliamento.

Follina


In Follina, nota per la sua famosa Abbazia Benedettina e ridente cittadina posta al centro dei vigneti del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, a circa 20 km di distanza dalla sede centrale di Conegliano, Carpenè Malvolti ha collocato il secondo stabilimento vinicolo, dove vengono accolti ad ogni vendemmia i mosti e i vini di prima scelta e dove ha luogo la vinificazione a temperatura controllata e secondo i metodi più avanzati dell'enologia moderna.

Testi tratti dalla sezione "Conegliano Follina" del sito ufficiale.

Stile Carpenè

Da sempre la famiglia Carpenè guarda con tenacia ed entusiasmo al futuro, attratta da nuove culture, stili, sapori, profumi e sensazioni.
Da quattro generazioni la famiglia è impegnata, e continua tutt'oggi, nello studio della viticultura e dell'enologia per la valorizzazione del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

Testi tratti dalla sezione "Passione di Famiglia" del sito ufficiale.

Carpenè: Marchio d'Autore

La Carpenè Malvolti è tra le aziende pioniere della comunicazione pubblicitaria nel settore vinicolo e spesso l'ha studiata con modalità innovative e all'avanguardia, introducendo prima di altri l'uso dei "testimonial".
Tuttora le affissioni storiche della casa Carpenè sono oggetto di mire collezionistiche.
Ai Carpenè si deve anche in primato della dicitura "Prosecco di Conegliano" in etichetta, ideata nel lontano 1924.

Testi tratti dalla sezione "Marchio d'Autore" del sito ufficiale.

La Squadra

Carpenè Malvolti è da sempre sinonimo di qualità non solo di prodotto ma anche si gestione, grazie al team di eccellenti professionisti che interagiscono in azienda per ottenere sempre il massimo. Dalla professionalità del Presidente e titolare Etile Carpené fino ai Venditori che in Italia e all'estero propongono i prodotti Carpenè Malvolti ai migliori clienti, il segreto del successo sta nella grande professionalità di questa squadra ma anche nel clima "familiare" che si respira in azienda a tutti i livelli.

Testi tratti dalla sezione "La Squadra" del sito ufficiale.

Il Collegio Enologi 

Carpenè Malvolti fin dalle origini è pioniere dell'Arte Spumantistica in Italia e la voglia di misurarsi continuamente lo ha portato nel 2005 a dar vita ad un ambizioso progetto di produzione di vini mai spumantizzati prima ...

Testi tratti dalla sezione "Collegio Enologi" del sito ufficiale.


ESPERIENZA: TERRITORI E VITICOLTORI

Natura e Conoscenza

Il rapporto privilegiao di Carpenè Malvolti con il territorio e con i viticoltori è da sempre il punto di forza dell'azienda.

La qualità dei prodotti Carpenè Malvolti passa attraverso la loro esperienza, l'intenso lavoro annuale nei vigneti, il costante controllo delle viti e la professionalità di agronomi ed enologi.

Testi tratti dalla sezione "Territorio e Viticoltori" del sito ufficiale.

Conegliano/Valdobbiadene

Un territorio con vigneti di alta collina dalle pendici scoscese, unico nel suo genere, tanto da aver ricevuto recentemente la candidatura a Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.

Il legame tra territorio e prodotto è profondo e per la denominazione, Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG è qualcosa di più di una semplice zona di produzione:
E' parte integrante della propria identità.

Testi tratti dalla sezione "Territorio" del sito ufficiale.

La saggezza e le fatiche del contadino.

"I viticoltori Storici della DOCG sono l'anima del Prosecco"

Una cultura, quella dei Carpenè che premia e ammira il rude lavoro lungo i filari delle colline, con le mani dei Viticoltori segnate dalla fatica dell'accudimento alle viti che ogni altro giorno chiedono di essere protette dagli attacchi degli insetti e dalle avversità climatiche.

Testi tratti dalla sezione "Viticoltori" del sito ufficiale.

La Scuola Enologica

La nascita e il prosperare della Scuola Enologica è legata a filo doppio con la famiglia Carpenè: Antonio, insieme a Giovanni Battista Cerletti pose le basi perchè sorgesse a Conegliano la prima Scuola Enologica d'Italia, istituita poi il 9 luglio 1876 con Regio Decreto di Vittorio Emanuele II con Cerletti designato direttore.
La sede dell'attuale istituto - inaugurato il 24 settembre 1924 - fu inoltre progettata dall'ingegner Bernardo Carpenè.

Testi tratti dalla sezione "Scuola Enologica" del sito ufficiale.

Normative DOC e DOCG 

Tutti gli spumanti e distillati Carpenè Malvolti sono prodotti seguendo rigidamente i disciplinari di produzione, utilizzando le materie prime migliori e rispettando tutte le norme previste per ottenere prodotti di alta qualità.

Clicca qui per scaricare i disciplinari DOCG E DOC.

Testi tratti dalla sezione "Normative DOC e DOCG" del sito ufficiale.

L'Esperienza Carpenè

Vini e mosti selezionati e lavorati con competenza e tanta cura da esperti enologi: una tradizione che la Carpenè Malvolti tramanda da ben quattro generazioni, e di tutto ciò la famiglia Carpenè a farsi garante da sempre.

Uno stile che ispira all'innovazione, nel rispetto del primato dell'Esperienza.

Testi tratti dalla sezione "Esperienza" del sito ufficiale.

Ulteriori informazioni su Carpenè

Cliccando sui collegamenti diretti qui di seguito sarete reindirizzati direttamente alla sezione selezionata:

Cliccando sui collegamenti diretti qui di seguito sarete reindirizzati direttamente alla sezione selezionata:

Ed ora vi mostro subito il pacchetto ricevuto..


Apriamolo insieme..






All'interno:

Prosecco DOCG Cuvée Brut..


Da uve coltivate sulle colline dell'area storica di produzione di Conegliano e Valdobbiadene, un vino spumante brut aromatico a 11 gradi prodotto con metodo Charmat o Martinotti, messo a punto per le uve Prosecco per la prima volta da Antonio Carpené nel 1868.

Classificazione
Conegliano - Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG
Vino spumante di Qualità del Tipo Aromatico - Brut

Vitigno
Prosecco

Provenienza e Suolo
Vigneti situati sui pendii delle colline nell'area DOCG storica Conegliano - Valdobbiadene con esposizione sud/sud est, ad un'altitudine di 300/400 metri s.l.m. Stratificazione di tipica terra rossa lamellare, marna calcaera e creta grigio - verde.

Spumantizzazione
Metodo Conegliano Valdobbiadene

Note sensoriali
Colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Bouquet: molto delicato il sentore di mela verde, ricco di note di agrumi con sfumature vegetali.
Gusto: morbido, aromatico con fresca acidità.
Perlage: finissimo, assicura la persistenza del sapore.
Gradazione alcolica: vol. 11% circa, secondo l'annata.

Come servirlo
Ottimo come aperitivo, eccellente accompagnamento per risotti e primi piatti leggeri della cucina mediterranea, pesce e carni bianche.
Temperatura di servizio consigliata: 6-8° C

Testo tratto dalla scheda-prodotto "Prosecco DOCG Cuvée Brut" del sito ufficiale.

Prosecco DOCG Cuvée Oro..

Da grappoli delle uve prodotte nell'area storica di Conegliano e Valdobbiadene alla tavola, come eccellente aperitivo o accompagnamento della pasticceria fine.
Un vino spumante dry, prodotto con metodo Charmat, dal perlage finissimo e dal gusto morbido e amabile.

Classificazione
Conegliano - Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG

Vitigno
Prosecco

Provenienza e Suolo
Vigneti situati sui pendii delle colline nell'area DOCG storica Conegliano - Valdobbiadene con esposizione sud/sud est, ad un'altitudine di 300/400 metri s.l.m. Stratificazione di tipica terra rossa lamellare, marna calcarea e creta grigio verde.

Spumantizzazione
Metodo Conegliano - Valdobbiadene

Note Sensoriali
Colore: giallo paglierino.
Bouquet: delicato e molto fruttato.
Gusto: delicato, morbido e amabile con una punta di fresca acidità.
Perlage: finissimo, assicura la persistenza del sapore.
Gradazione alcolica: vol. 11% circa, secondo l'annata.

Come servirlo
Eccellente come aperitivo e per accompagnare la pasticceria fine.
Temperatura di servizio consigliata: 6-8° C.

Testo tratto dalla scheda-prodotto "Prosecco DOCG Cuvée Oro" del sito ufficiale.

Prosecco DOCG Cuvée Storica..

Vino spumante aromatico ExtraDry delicato e fruttato con retrogusto di mela da sposare con aperitivi, cocktail e piatti leggeri della cucina mediterranea.
le uve coltivate sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene, è esaltato in questa Cuvée prodotta con il metodo Charmat.

Classificazione
Conegliano - Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG
Vino Spumante di Qualità del Tipo Aromatico - Extradry

Vitigno
Prosecco

Provenienza e Suolo
Vigneti situati nell'area DOCG storica Conegliano - Valdobbiadene. Ottima esposizione sud/sud est.
Altitudine media 200/300 metri s.l.m.

Spumantizzazione
Metodo Conegliano Valdobbiadene

Note Sensoriali
Colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli.
Bouquet: molto delicato e fruttato con sentori di mela.
Gusto: fruttato, morbido e allo stesso tempo asciutto grazie alla caratteristica acidità.
Perlage: finissimo e persistente, dà una particolare sensazione di vivacità ed eleganza.
Gradazione alcolica: vol. 11% circa, secondo l'annata.

Come Servirlo
Eccellente come aperitivo, perfetto e facile da bere con piatti leggeri della cucina mediterranea. Ottimo come cocktail.
Temperatura di servizio consigliata: 6-8° C

Testo tratto dalla scheda-prodotto "Prosecco DOCG Cuvée Storica" del sito ufficiale.

L'Arte Spumantistica Rosè Brut..

Rosé Carpené nasce da due vitigni oltivati nel territorio trevigiano car alla famiglia Carpené, il Pinot Nero e il Raboso, che Antonio Carpené già nel 1881 indica come vitigno nobile ed importante.
Il Raboso non esisteva in versione spumante.

Uvaggio
85% Pinot Nero
15% Raboso

Provenienza e Suolo
Pinot Nero - varietà francese, coltivato in terreni argillosi con venature di Caranto, calcare attivo che arricchisce di profumi floreali all'olfatto e di sapidità al gusto.
Raboso - coltivato nella zona più vocata, in terreni sassoso / alluvionali.

Spumantizzazione
Metodo Charmat

Note Sensoriali
Colore: purpureo con sfumature cremisi.
Bouquet: profumato di fiori, con note delicate ed intense di frutti di bosco e marasca.
Gusto: pieno, sapido e rotondo.
Perlage: fine, elegante e persistente.
Gradazione Alcolica: 12% vol

Come servirlo
Risotto di pesce, salmone al forno, anguilla, baccalà, mantecato, carni bianche di vitello, pollo e coniglio. Ottimo con formaggi ovini e caprini.
Temperatura di servizio consigliata 8-10° C
Da servire con bicchiere a tulipano.

Vino di grande e nobile complessità, delicato ai ricercatori d'alte quote.

Testo tratto dalla scheda-prodotto "L'Arte Spumantistica Rosè Brut" del sito ufficiale.

Avete visto quanta storia e quanta eleganza è racchiusa nel prodotti Carpenè Malvolti? Carpenè Malvolti accompagna da più di 140 anni i nostri momenti migliori.

Arrivano le feste! Quale migliore occasione per cominciare l'anno nuovo in compagnia dei migliori vini spumanti? A Capodanno stappa Carpenè Malvolti e fa tua la potenza e la briosità delle bollicine per affrontare il nuovo anno con elegante effervescenza!

E voi? Conoscevate Carpenè Malvolti? Avete mai provato/acquistato i loro vini spumanti? Fatemelo Sapere in un commento!

Se la review dei prodotti vi ha incuriosito date un'occhiata al sito ufficiale Carpenè Malvolti: http://www.carpene-malvolti.com/welcome.php

Trovate Carpenè Malvolti anche su Facebook: https://www.facebook.com/Carpene1868?fref=ts

Per info: http://www.carpene-malvolti.com/index.php?area=72&menu=31

A presto!

24 commenti:

Una splendida recensione che mi ha davvero lasciata molto interessata!
Tra l'altro lo spumante mi piace molto e sono delle bottiglie molto belle da portare come regalo a pranzi e cene da parenti ed amici :)
Ora non mi resta che andare ad acquistarle :)

come mi intriga il rosè....mmm a capodanno sarebbe bello stappare un una di queste bottiglie....vado sul sito per vedere come ordinare!

Sicuramente saranno ottimi, come suggerisci tu, per brindare in compagnia al nuovo anno che sta per arrivare ;D

Mari Nisi said...

interessante collaborazione.
un marchio una garanzia!

Eccellente recensione sicuramente come i vini che hai presentato *_* mamma chissà che buoni, spero di trovarli dalle mie parti,vado subito a visitare il loro sito, grazie!

ho sentito molto parlare Carpenè Malvolti, il rosè lo vorrei assaggiare

un marchio una garanzia...belle anche le confezioni

niccina said...

buonissimi.... di alta qualità....

micolcirid said...

Le bollicine portano sempre allegria ... specie quelle che al palato risultano di ottima qualità!

Bellissima recensione..davvero completa..anche io prediligo il rosé..bottiglie così belle quasi da esposizione!

Anna Cascino said...

che buoni che sono e soprattutto di gran classe

sono davvero ottimi

Si, sono perfette per regali di natale! :)

E' il mio preferito Giusy! :)

Già, speriamo portino fortuna! :)

Concordo a pieno Mari! :)

ahahah grazie a te Stefania! :)

E' ottimo Angela! Te lo consiglio se ami sapori fruttati e floreali! :)

Splendide ed elegantissime Emanuela vero? :)

Concordo Niccina! :)

E queste lo sono davvero Micol! :)

Grazie Cri sei sempre gentilissima! :)

Concordo Anna..sono perfetti sia nel gusto che nel packaging, impeccabili ed elegantissimi! :)

Concordo Lauretta! :)